Moda capelli: Shatush

Shatush

I termini riguardanti l’estetica dei capelli sono davvero tanti, da un po’ si parla di Shatush, ma pochi sono in grado di dire di cosa si tratti.

Lo shatush è una moderna tecnica che consente di schiarire i capelli in tutta la loro lunghezza quasi dalla radice fino ad arrivare alle punte, è leggermente simile alle meche, ma con un risultato senza alcun dubbio diverso e meglio gestibile dalla persona, vista la mancanza accentuata della ricrescita.

Permette di ottenere delle chiome con sfumature di toni dall’aspetto naturale, è possibile realizzarlo su qualsiasi tonalità di colore dal biondo al moro e su qualsiasi tipo di capello, da quello liscio a quello riccio.

Lo shatush già conosciuto dalle donne americane negli anni ’60, è stato riscoperto e molto apprezzato ai nostri giorni, non si parla di una vera e propria colorazione, bensì di di una sfumatura schiarente, che va ad illuminare il viso, non richiede alcun ritocco, può durare qualche mese e non rovina i capelli.

Vi sono due diverse versioni, quella naturale tono su tono e quella strong dove si crea un netto distacco tra le radici ed il resto della capigliatura.

Il trucco per ottenere un perfetto effetto shatush è tutto nella cotonatura delle ciocche, per donare un effetto sfumato irregolare e nel tempo di posa del colore, maggiore è il tempo tanto più sarà netto lo stacco tra la radice e la lunghezza dei capelli.

Si possono ottenere fino a quattro diversi tipi di tono, schiarendo il colore originale, il taglio che meglio valorizza questa tecnica è quello scalare con le ciocche leggermente sfrangiate, il movimento creato dai capelli mette in maggior risalto le varie sfumature.