Come organizzare gli scatoloni per un trasloco

In Ogni trasloco che si possa definire tale ci vogliono degli scatoloni in cartone tripla onda, sono resistenti e capienti per spostare tuto quanto e portarlo presso la nuova abitazione. Quando si apra di scatoloni, tutti pensano che basti montarli e metter già gli oggetti per traslocare in realtà non è esattamente così poiché ci sono altri fattori da considerare. Serve un metodo organizzativo e di catalogazione per gli scatoloni altrimenti si fa confusione, come spiegato nel dettaglio qui di seguito.

Gli scatoloni vanno sempre montati con cura, passando il nastro adesivo più volte sul fondo al fine di rinforzarlo al massimo.

Come riempire gli scatoloni

All’interno di uno scatolone ci vanno solo oggetti che vanno nella medesima stanza, evitando di mescolare. Sul fondo ci vanno gli oggetti più pesanti e in cima i più leggeri. Man mano che si inseriscono gli oggetti, bisogna anche riempire gli spazi vuoti con del materiale come patatine di polistirolo oppure semplice giornale.

Una volta che lo scatolone è pieno, bisogna sempre chiuderlo. Non bisogna mai lasciarlo aperto pensando che così si può vedere cosa c’è dentro perché esiste il rischio che il contenuto si rovesci durante il facchinaggio e il trasporto con il noleggio furgoni Roma.

Che cosa scrivere sullo scatolone

Una volta chiuso lo scatolone, bisogna prendere un pennarello indelebile a punta grossa per scrivere direttamente sulla superficie. Si indica se all’interno ci sono oggetti fragili e anche il verso in cui sollevare lo scatolone.

Infine, va indicata la stanza in cui deve essere portato. È sempre una buona idea numerare gli scatoloni per sapere quanti ce ne sono in totale. In questa maniera non c’è il rischio di perderne qualcuno ed, eventualmente, saper subito quale manca. Il numero dello scatolone può esser riportato su un pezzo di carta per indicare con precisione che cosa c’è dentro. Per spostare tuti gli scatoloni in modo veloce, il noleggio furgoni Roma è la soluzione che tutti stanno cercando per evitare di impiegarci troppo.