Una gomma a terra è una situazione più comune di quanto tu possa pensare, spesso conseguenza di un danno accidentale. Spesso succede che lo pneumatico si fori a causa di un chiodo tagliente, il taglio di una parte affilata su cui la ruota è passata, lo squarcio del fianco in seguito a un urto. Nonostante, la perdita di pressione dello pneumatica potrebbe essere conseguente anche a un difetto della valvola che perde.

Dopo aver elencato brevemente quali sono le cause più comuni della gomma a terra, arriva il momento di spiegare quali sono i segni per capire se hai forato.

I segnali di una gomma forata

Nel momento in cui la gomma è a terra le automobili di ultima generazione hanno delle spie apposite che segnalano la perdita di pressione. È utile soprattutto per provvedere a gonfiare le ruote nel momento in cui sono un po’ sgonfie facendo registrare all’automobile dei consumi più elevati del solito.

Quando lo pneumatico è a terra, la conseguenza inevitabile che fa accorgerete del problema è sicuramente l’auto che pende da un lato e la rumorosità provocata durante il viaggio.

Per le automobili prive di spia, ci si accorge della gomma a terra grazie allo sterzo pesante e lento. Quando si guida a velocità bassa, l’autista può avere la sensazione di attrito. Poiché una ruota non è performante come le altre, l’automobile tende a tirare verso un lato.

Quando si frena in queste condizioni, l’auto può squilibrarsi un po’. Infine, il test visivo non lascia dubbi poiché si nota una gomma deformata al contatto con il suolo. Al tatto, la gomma rientra molto poiché ha perso la sua pressione.

Se dopo aver notato questi segnali hai effettivamente riscontrato che lo pneumatico è a terra non ti resta altro da fare che sostituire la gomma con la ruota di scorta che hai nella bagagliaio. Se non dovesse esserci o non fossi in grado di intervenire in autonomia, chiama i soccorsi stradali grazie al carro attrezzi. Per avere subito maggiori informazioni, clicca qui www.carroattrezziroma.info

Di Editore